Amerigo Varotti

Ricerca nel sito:

Direttore Confcommercio Pesaro e Urbino

Governo del fare o del rinvio? Che futuro nella nostra provincia?

Avremmo bisogno di concretezza e misure urgenti per far ripartire l’economia : ridare speranza e fiducia a imprese ( che stanno chiudendo ad un ritmo impressionante ) e consumatori , far ripartire la macchina dei consumi e degli investimenti.

Far risollevare un Paese stremato ; famiglie e imprese alla disperazione , imprese in ginocchio con il dramma di coloro che non possono nemmeno chiudere la propri attività perché sommersi dai debiti. E in questa situazione il GOVERNO DEL FARE che fa? Nulla. RINVIA!! E il Parlamento dei quasi 1000 Parlamentari che fa ? NULLA!!

L’aumento dell’IVA è stato solo rinviato ( se ne riparlerà più avanti !);
L’IMU per la prima casa è stato solo rinviato ( se ne riparlerà più avanti ma intanto per alberghi, negozi e capannoni è arrivata la stangata annunciata!);
La riforma del lavoro con norme di vera flessibilità in entrata è stata annunciata ( quante parole Ministro Giovannini) e rinviata;
La riduzione urgente del numero dei Parlamentari è rinviata ;
La riforma della legge elettorale di cui si parla da anni si farà il ” di del mai” ( ma intanto hanno nominato i saggi !),
La revisione e taglio degli stipendi dei dirigenti dell’apparato pubblico è rinviata;
Il prelievo del 10% sulle pensioni oltre i 150.000 euro all’anno è stata bocciata;
Il taglio degli stipendi dei dipendenti di Camera e Senato è rinviato ( ed intanto che studiano in Commissione, il Segretario generale della Camera continua a prendere 600.000 euro all’anno ed il barbiere 10.000 euro al mese );
I dipendenti della Regione Sicilia continuano ad essere 17.128 ( e intanto il Governatore ha trovato un incarico anche per l’ex magistrato Ingroia) .
L’unica cosa che non è stata rinviata è l’aumento delle tasse!!

E così l’IMU per i beni strumentali delle imprese è aumentata così come la TARES ,la tassa sui rifiuti ; hanno introdotto una supertassa del 58% sulle sigarette elettroniche e aumentato l’IVA sui distributori automatici e sui prodotti non editoriali venduti insieme ai giornali. E così non è stato rinviato né abolito il finanziamento pubblico dei Partiti che a giorni incasseranno 92 milioni di euro.

Non è così che si salva il Paese. Forse questi Signori non hanno ancora capito cosa sta succedendo nel Paese. Se non si liberano risorse per le Imprese e le Banche non riprendono a sostenere l’economia ( non danno più nemmeno i fondi antiusura facendo ripiombare le imprese nel dramma) non c’è più futuro per il nostro Paese e la nostra Provincia.

, , , , , , , ,

Leave a Reply