Amerigo Varotti

Ricerca nel sito:

Direttore Confcommercio Pesaro e Urbino

«Aziende senza credito L’aiuto arriva dai Confidi»

CRISI IL DIRETTORE PROVINCIALE SULLE BANCHE

di AMERIGO VAROTTl

UNO DEI MOTIVI di sofferenza per le piccole e medie imprese è il credit crunch, cioè la concentrazione del credito. Quando hanno bisogno di finanziarsi, come in questo difficile momento storico in cui c’è particolare bisogno di risorse per ridare ossigeno alle produttività e al mercato e resistere con iniezioni di liquidità alla crisi pesantissima in atto, le imprese incontrano troppo spesso porte sbarrate o percorsi a ostacoli. Non deve sorprendere, quindi, se negli ultimi mesi molte, troppe imprese sono state costrette a chiudere i battenti. E se sempre più spesso la cronaca riporta la notizia dei piccoli imprenditori che si tolgono la vita, stretti nella morsa delle difficoltà economiche e finanziarie (l’ultimo venerdì a Crepagatti in provincia di Pescara, a 44 anni).

L’osservatorio sul credito di Confcommercio ha segnalato, in riferimento al IV° trimestre del 2011, che un terzo delle imprese del commercio e del turismo (il doppio di due anni fa) ha ottenuto meno credito di quanto richiesto o non lo ha ottenuto affatto. Sono sempre di meno le imprese in grado di far fronte da sole e senza alcuna difficoltà al proprio fabbisogno finanziario ma sempre di più alla contrazione del credito si aggiungono condizioni fortemente disincentivanti: elevati tassi di interesse costi di istruttoria, durata temporale del credito, garanzie richieste molto rilevanti, costi dei servizi bancari. Sono pertanto necessari una “moral suasion” da parte del governo e incentivi dalle istituzioni (Regione, Provincia, Camera di Commercio). Ma un aiuto concreto alle imprese è il mondo dei Confidi.

L’Ascomfidi Imprese di Confcommercio presta garanzie ai Soci consentendo loro di ottenere finanziamenti dalle banche alle migliori condizioni. Per questo invitiamo tutte le imprese della Provincia ad utilizzare questo importante strumento per resistere alla crisi e superare questa difficile fase congiunturale.

direttore provinciale Confcommercio

, , , , , , ,

Leave a Reply